CHI SIAMO

 

Il Comitato Bellunese Acqua Bene Comune è nato come coordinamento di varie realtà provinciali accomunate dalla volontà di costruire un percorso culturale e politico per la tutela, la valorizzazione e il governo del Bene Comune Acqua.
I suoi membri sono liberi cittadini, movimenti e associazioni che, organizzando riunioni periodiche in diverse località della provincia, condividono in forma partecipata le informazioni, le strategie e le azioni da mettere in atto per il perseguimento degli obbiettivi del movimento.

Ad oggi il Comitato

  • ha promosso e vinto, nell’ambito del Forum Italiano dei Movimenti per l’acqua, il Referendum per la ripubblicizzazione del Servizio Idrico Integrato
  • ha raccolto e consegnato 10.000 firme di cittadini bellunesi, per chiedere una moratoria contro l’iper-sfruttamento idroelettrico del bacino della Piave
  • ha presentato un ricorso alla Commissione Europea per la verifica dell’iter procedurale di rilascio delle autorizzazioni di sfruttamento idroelettrico in provincia, di cui si sta attendendo il pronunciamento
  • ha bloccato lo scempio del Parco Naturale Dolomiti Bellunesi, impedendo di portare a termine la costruzione di una centrale idroelettrica in valle del Mis, tramite mobilitazioni popolari e una storica vittoria in Corte di Cassazione
  • ha chiesto la creazione di un comitato di trasparenza e controllo all’interno della società Bim Gsp, per promuovere la partecipazione dei cittadini alla gestione del serizio idrico provinciale, e per accertare le responsabilità di chi ha causato il debito milionario della società
  • ha promosso, e continuerà a promuovere, tutte le iniziative popolari che concorrano a una maggiore consapevolezza nell’uso e nella gestione del Bene Comune Acqua

 

Perchè si scrive Acqua, si legge Democrazia.

WP SlimStat