Nov

13

Numerosa e attenta partecipazione il 9 novembre scorso alla presentazione a Sospirolo-Belluno dell’Appello nazionale per la salvaguardia dei corsi d’acqua dall’eccesso di sfruttamento idroelettrico, sottoscritto da oltre cento soggetti che si occupano di fiumi e di ambiente. Nel corso della mattinata ci è pervenuta anche l’adesione del CAI nazionale, particolarmente gradita per il significato che riveste.

Nell’occasione è stata presentata anche la Carta di Pieve di Cadore – atti del convegno tenutosi nel marzo 2014 a Pieve di Cadore, che si era concluso con un Appello regionale sull’idroelettrico e l’impegno di promuoverlo a livello nazionale. Questo documento finale è poi divenuto l’Appello nazionale che qui pubblichiamo con l’elenco aggiornato delle adesioni. La possibilità di sottoscrivere il documento resta ancora aperta per associazioni, comitati e gruppi di cittadini.
Per adesioni e contatti scrivere a appello.nazionale.fiumi@gmail.com

WP SlimStat